Canino incluso e legatura metallica

Dettaglio piccolissimo ma essenziale. I canini inclusi palatali richiedono mesi per uscire. Si muovono a circa 0,4mm al mese. La legatura di metallo, che va dal bottone alla catenella elastica può rompersi.

Viene quindi proposta una soluzione semplice ed efficace.

Premessa: in questo caso il canino 23 era ectopico e era facilmente prevedibile che proseguisse la sua corsa verso l’incisivo centrale e incisivo laterale. Si è preferito incollare un bottone sul 23 ed iniziare a trazionarlo verso il distale con una catenella elastica. Considerato che non era possibile montare un’ortodonzia fissa si è preferito montare un REP con un bottone saldato sul 26. Per i canini inclusi palatali è fondamentale prevedere un periodo di trazione verso il dietro per poi portarli in arcata.

Per questo genere di movimenti SCONSIGLIO la catenella di trazione. Le cicatrici si infilano all’interno delle maglie e il canino NON SI MUOVE (anzi, sono gli altri denti a intrudere e si presenta un open bite).

Catenella di trazione

Le catenelle di trazione generano complicanze di difficile gestione.

Ho sostituito le catenelle con le legature metalliche che hanno i seguenti vantaggi:

-1) Non hanno maglie e quindi le cicatrici non possono interrompere la trazione del canino incluso

-2) Le mesh dell’occhiello (eyelet) Ormco o del bottone della 3M Unitek sono garanzia di massima tenuta. Scollare il palato è un intervento veloce ma comunque è piuttosto faticoso per il paziente. Pertanto è importantissimo che il bottone non si scolli dal canino perché bisognerebbe rifare l’intervento scollando il palato nuovamente. Per questo motivo uso occhietti o bottoni di alto livello che garantiscono la massima di adesione al dente incluso.

-3) Le legature non hanno costi.

Le legature hanno un difetto: possono rompersi dopo alcuni cicli di apertura e chiusura.

La legatura viene aperta e chiusa mensilmente. Ogni volta che bisogna cambiare la catenella elastica, la legatura metallica deve essere aperta e poi richiusa. Questa operazione stanca il metallo e dopo qualche ciclo si rompe la legatura.

Viene quindi proposta una soluzione, semplice e sicura.

La legatura PRINCIPALE andrà dal bottone del canino fino a fuori dalla mucosa. Una seconda legatura (legatura ACCESSORIA) collegherà la catenella elastica con la legatura PRINCIPALE.

Ogni volta che bisogna cambiare la catenella elastica si cambierà anche la legatura ACCESSORIA. Così facendo la Legatura PRINCIPALE non subirà alcuno stress.

Così facendo si sommano i vantaggi della trazione dei canini inclusi attraverso legature metalliche e vengono eliminati i rischi legati al fatto che la legatura si sfilacci nel tempo.

Buon lavoro

Pier Francesco Amoroso

Share this article

Related Posts